BRUNO PECCHIOLI

 

" SENZA TITOLO "
1974 Acrilico su tela cm 100x100

 

 

 

Bruno Pecchioli

Firenze, 29 Giugno 1919 - 19 Agosto 1993. Portato alla sperimentazione ed alla ricerca, per un continuo bisogno di verifica e di confronto, ha all'attivo oltre trent'anni di "lavoro in collettivo nelle arti figurative a Firenze". Difatti fonda nel 1959 con i pittori Xavier Bueno, Piero Tredici, Sirio Midollini e Manfredi Lombardi il movimento "Nuova Corrente". Nel 1965 fonda con Vinicio Berti, Giampiero Avanzini, Natale Filannino ed altri, il raggruppamento "Segno Rosso"; nel 1970 fonda con Mauro Bini lo Studio d'Arte "Il Moro", che nel 1971 diviene "Gruppo Autogestito", al quale si uniranno, altri artisti fiorentini ed il critico Ugo Barlozzetti.

Nel 1972 aderisce al manifesto "Nascita di una Morfologia Costruttiva". Scrive Ugo Barlozzetti: "Gli anni dell'effimero successo delle sinistre sono quelli nei quali Pecchioli, con Bini, Filannino, Benelli, Gori, Favi, Papasogli, Gallingani, Daniele, Avanzini, Rosselli con Barlozzetti puntarono al rigore di una "Morfologia Costruttiva" riallacciandosi alle problematiche poste dall'astrattismo classico come identificazione delle radici della razionalità storicizzata della civiltà fiorentina dall'età romanica all'umanesimo alla contemporaneità... Bruno Pecchioli continua a verificare ed indagare quello che ormai è un sistema coerente di segni, il proprio linguaggio formale definito da una qualità cromatica raffinata e da un comporre ritmato da cifre armoniche di una misura spietatamente razionale. Intanto si propende nell'organizzare iniziative d'incontro, esposizioni, dibattiti, a dispetto di una congiura nel silenzio che sembra voler circondare l'attività dello Studio d'Arte "Il Moro". Nuovi materiali intanto interessano Bruno Pecchioli fino a quando si incontra con la Mail Art nei primi anni '80. Con l'entusiasmo e la dedizione che ne hanno sempre contraddistinto l'attività, Bruno promuove nel 1989 la mostra di "Mail Art Internazionale" mentre affronta anche la produzione di sei "libri d'artista"...

 

 
  Artista precedente Home Artista successivo