ALBERTO GALLINGANI

 

" IMMAGINE RELATIVA 3 "
1972 Pittura murale su tela cm 50x70

 

Alberto Gallingani

Alberto Gallingani è nato a Firenze nel 1938, dove vive e lavora. Ha fatto studi tecnico-industriali ed artistici.Dopo un primo momento di esperienze pittoriche formative a carattere realista, viene a contatto nel 1961, con gli artisti dell'area dell'Astrazione fiorentina e con essi matura e realizza la sua esperienza nell'ambito della Pittura di Nuova Realtà. Nello stesso momento frequenta la Galleria Numero di Fiamma Vigo nella quale, nel 1964, tiene la sua prima personale. Nel 1965 vince una borsa di studio per giovani artisti bandita dal Comune di Firenze. Nel 1969, redige il Primo Manifesto della Pittura di Nuova Realtà. E' il 1971 quando fonda con Avanzini, Pecchioli, Bini, Benelli, Daniele, Filannino e Papasogli, lo Studio d'Arte "Il Moro". Intanto la sua esperienza artistica si evolve. I concetti di Nuova Realtà si chiariscono con l’adesione al Manifesto "Nascita di una morfologia Costruttiva", 1972.

Nasce il ciclo della geometria Utopica (1973) che mette in risalto i valori ideologici nei rapporti umani. I suoi interessi si dilatano: usa la fotografia. E' del 1976 l'allestimento "Ho disegnato sul pavimento un quadrato di 50 centimetri di lato" e tiene, nel 1977, la sua prima performance, "Ho dipinto con il bianco". E' l'inizio di un periodo di intense esperienze che lo portano fino alla marginalità della Mail Art. Nel 1978 fonda con Gianni Becciani "Art in Opposition", la prima rivista, in Italia, di Arte Postale. Nello stesso periodo realizza molte foto dipinte e nel 1979 la pittura riemerge totalmente. Nasce così (1982-1986), il ciclo Lettere da Berlino. Dal 1981 la sua attività esce dai confini nazionali trovando in Europa il terreno fertile per la sua espansione. Dal 1992, il lavoro si evolve verso la complementarità dei linguaggi. Nel 1998 nasce la GALLINGANI & associati.

 

 
  Artista precedente Home Artista successivo